Ente strumentale della Compagnia di San Paolo

La fototeca della Fondazione 1563 per l'Arte e la Cultura

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. nsectetur adipiscing elit.

Il progetto

Il progetto della Fototeca digitale della Fondazione 1563 trova le sue ragioni nella volontà di arricchire il già ricco panel  di strumenti presenti sul sito web dedicati alla ricerca, attivati in particolare con il progetto Digital Archives and Collections dell’Archivio storico e  con le collane editoriali digitali e cartacee che restituiscono i progetti di sostegno alla ricerca in campo umanistico.

Il composito patrimonio fotografico che presentiamo in forma digitale  proviene principalmente dai Fondi archivistici testimonianza della storia e dell’attività a Torino, in Piemonte e nel mondo dell’Istituto bancario di San Paolo; dalla storica attività in campo editoriale dell’Istituto di credito che restituisce lungo  50 anni il patrimonio culturale del territorio piemontese e non solo; da Fondi archivisti preziosissimi privati acquisiti dalla Fondazione  e salvati alla memoria collettiva (Fondo Gallo e Fondo Dragone). Il materiale fotografico  è stato  ordinato, inventariato, catalogato e sottoposto a pulitura e condizionamento secondo i migliori standard di conservazione e di tutela. Diventano adesso risorse importantissime per l’avanzamento degli studi in molte discipline e per progetti di history telling e di public history che la Fondazione porterà avanti.

L’ordinamento scelto per accedere alle fotografie è quello delle Collezioni. Si sono individuati percorsi tematici che rimandano a gruppi coerenti di materiali rappresentati da immagini in alta risoluzione, completati da schede descrittive e in relazione ai documenti di contesto, alle schede dei fotografi, alle tecniche e alle edizioni cartacee per le quali sono state realizzate.

La Fondazione è partner del  Portale degli Archivi degli Architetti del SAN – Sistema Archivistico Nazionale che raccoglie e valorizza la documentazione proveniente dagli studi professionali  (Fondo Giuseppe e Bartolomeo Gallo).

Inoltre, fin da subito la Fondazione ha aderito al progetto nazionale promosso dal MiBACT  di Censimento delle raccolte e degli archivi fotografici in Italia, coordinato dall’Istituto Centrale per il Catalogo e la Documentazione in collaborazione con Camera – Centro italiano per la fotografia di Torino e con il sostegno della Direzione generale per l’arte e l’architettura contemporanee e periferie urbane.

L’identificazione e la conoscenza sistematica della consistenza del patrimonio è la base su cui si potranno impostare le politiche nazionali per la tutela e valorizzazione della fotografia documentaria, artistica e di memoria pubblica e privata.  Attraverso l’operazione di censimento si potranno nel tempo avviare processi di valorizzazione del patrimonio descritto e sarà possibile individuare nessi e relazioni tra i diversi fondi fotografici e possibilità di cooperazione tra enti a livello nazionale.